Teatro Civico di Alghero

Breve storia del Teatro Civico di Alghero

Il 29 novembre 1862, per la prima assoluta, la compagnia teatrale Burcardi di Milano mise in scena l'opera di Giuseppe Verdi I Masnadieri, su libretto di Andrea Maffei, tratto dall'omonima tragedia di Friedrich Schiller.

Il 29 Novembre del 2012 si celebrano i 150 anni del Teatro Civico che aprì i battenti al pubblico lo stesso giorno del 1862.

A quella serata parteciparono le più alte cariche politiche della città capitanate all'epoca dal sindaco cav. Lavagna, la borghesia più illuminata e una rappresentanza del ceto popolare.

Il tutto dopo una gestazione di circa 20 anni.
Infatti Il 23 febbraio del 1843 il Sindaco Cav. Don Antonio Pes di San Vittorio, in seduta civica, rese nota l'autorizzazione regia alla pubblicazione del manifesto del concorso dei progetti per la costruzione del nuovo teatro.

Nel 1857 venne approvato il progetto dell'architetto piemontese Franco Poggi e Il 4 dicembre di quell"anno iniziarono i lavori a cura dell'impresario e rinomato falegname Lorenzo Bardino, che terminò la sua opera, dopo varie vicissitudini nel 1862.
Sabato 29 novembre di quell'anno, per la prima assoluta, la compagnia teatrale Burcardi di Milano mise in scena l'opera di Giuseppe Verdi I Masnadieri, melodramma tragico in quattro parti su libretto di Andrea Maffei, tratto dall'omonima tragedia di Friedrich Schiller.

Da quella data il teatro ha ospitato centinaia di spettacoli di intrattenimento di tutte le tipologie: Opera lirica, Operetta, Avanspettacolo, commedie e tragedie, spettacoli di magia e tecniche di spiritismo, esibizioni circensi, balli in maschera e di beneficenza, comizi elettorali, comitati di protesta, convegni medici fino al cinematografo dei primi anni del Novecento, quando alla fine degli anni '50 vide il suo declino e la conseguente chiusura.

Riaprì, dopo numerosi interventi di restauro partiti negli anni '60, il 1 luglio del 1994 con una rappresentazione teatrale del Piccolo Principe di Antoine De Saint-Exupèry, il quale passò ad Alghero gli ultimi tre mesi della sua vita.